domenica 15 luglio 2012

Vincenzo Nibali

Vincenzo Nibali - Ricordo del Giro d'Italia 2008
Vengono da lontano i risultati di oggi. Vincenzo Nibali è da tempo il predestinato del ciclismo tricolore. Nel 2008, all'alba della tappa dl Giro d'Italia verso Carpi indossava la maglia riservata al giovane più forte. Oggi anela alle maglie più pesanti. Del corridore Siciliano adoriamo la follia che lo spinge verso atacchi irruenti. Degli attacchi stessi verrebbe da criticare, a volte, il tempismo. Ma è la strada che chiama il corrdore, e non mi sentirò mai di criticare qualcosa che nasca dal cuore della strada.  Sanremo 2011 e Lombardia 2011, Sanremo e Liegi 2012: quattro gioielli di attacchi sconsiderati e magici che ci hanno tenuto incollati allo schermo. Adesso, sulle strade Francesi, tifiamo ancora per lui ed incrociamo le dita affinchè porti a casa uno dei gradini di quel podio di cui tanto abbiamo bisogno.

2 commenti:

Pedale.Forchetta ha detto...

Prevedo forti emozioni :)

alefederico ha detto...

... e le emozioni non sono mancate. Un bel Nibali, un Tour mediocre, disegnato male. Ma che feomeno quel Froome!